Il Convento e la Chiesa di San Francesco

Il Convento e la Chiesa di San Francesco si incontrano all’entrata del paese provenendo da Mortara. Terminati nel 1609 e devastati da un incendio nel 1849, sono ora proprietà privata. La chiesa aveva cinque altari e tre navate. Nel monastero risiedevano i Frati Minori Riformati, che dovettero abbandonarlo in seguito alla soppressione napoleonica; nel 1817 il complesso fu messo a disposizione dei Frati Minori Osservanti, i quali lo tennero fino al 1866, cioè fino alla nuova confisca e definitiva alienazione.